Epistemologia

Farmacoprassia e farmacocinetica spagirica

Docente di riferimento: Dott. Carlo Conti

Introduzione

La Medicina Spagyrica, ambito del più vasto mondo dell’Alchimia, ancora oggi, a distanza di migliaia di anni, persevera nel praticare l’Arte della Terapia secondo i dettami della Tradizione, traendo dal suo insegnamento le conoscenze e gli strumenti necessari per affrontare tanto le sempre più difficili condizioni di vita quanto le insidiose “sirene” che a livello culturale vanificano l’attenzione di chi avverte l’insufficienza ed i limiti della mentalità attuale, prospettando l’abbandono acritico a sedicenti pratiche misteriosofiche che distraggono da un possibile e necessario percorso di consapevolezza.

In Spagyria, ogni “individuo di natura”, ogni forma di esistenza, viene quindi valutato in ragione delle qualità di cui è frutto e conseguentemente testimonianza vivente, veicolo e riserva a cui attingere ogni qual volta si riterrà necessario utilizzare quelle particolari virtù.
Focalizzando l’attenzione al solo mondo vegetale, ogni pianta trova così una sua particolare distinzione sia sulla base delle funzionalità di cui è frutto e di cui è portatrice che relativamente alle particolari modalità di comportamento che la caratterizzano, sia in natura che utilizzata sotto forma di rimedio.

Lo stesso termine “Spagyria”, oltre alla consueta spiegazione che ne fa risalire il significato etimologico a “spao” (solvere, estrarre) e “agheiro” (riunire, coagulare), può anche essere inteso come sintesi di “spao” e “ieros” (ciò che è sacro, divino), assumendo quindi il senso di “estrarre i dono divini”, come il compianto Dr. Angelini ebbe modo di evidenziare.
Questi “doni divini” sono le virtù di quel vegetale, l’informazione di cui è portatore, l’insegnamento che è in grado di dare a chi vorrà nutrirsene.

Su questi assunti si basa la Terapia Spagyrica, che infatti utilizza i rimedi ottenuti dalle piante in ragione delle forze-funzioni, degli archetipi che in esse sono contenuti e che vengono resi disponibili grazie ad una particolare lavorazione del vegetale, in grado di estrarre integralmente, di liberare, le qualità di cui abbiamo parlato, rese così attive ed efficaci su ogni piano della persona, operando sia a livello fisico che sul “cielo interiore” della stessa.

Sede

C/o Kinesiologia, Via Losanna 15  Milano.

Date e Orari

16/17 Gennaio 2021

 

Sabato: 9,30/13,30-14,30/18,30

Domenica: 09,00/13,00-14.00/18,00

Attestato

Sarà rilasciata attestazione di frequenza.

Programma

Sabato
16 Gennaio 2021

Logica ed Analogia
Il Tempo ed i Cicli
DEL DUALISMO INDIVIDUALE
Sole Filosofico e Luna Filosofica.
DELLA TRINITÀ FUNZIONALE
Sale, Solfo, Mercurio
Il Fisso, il Medio, il Volatile.
Ciò che resta, che muta, che diviene.
Farmacoprassia e Farmacocinetica del Rimedio Spagirico

Domenica
17 Gennaio 2021

DEI QUATTRO ELEMENTI
Terra, Acqua, Aria, Fuoco.
La costituzione individuale.
La Quintessenza.
Il Regno dei Vegetali

Torna su