Paramirum Aliud

” Se prendi un qualsiasi corpo tra le tue mani, tu hai invisibilmente tre sostanze sotto una sola forma o specie.
È di queste tre sostanze che ci dobbiamo occupare. Poiché queste tre sostanze esistono qui sotto una sola forma, alla quale donano e propiziano ogni salute.
Così se tu tieni del legno tra le tue mani, allora, secondo la testimonianza dei tuoi occhi, non vedi che un solo corpo.
Ma, sapere questo non ti è di alcuna utilità, dato che il contadino sa e vede altrettanto.
Tu devi comprendere più profondamente di lui fino a sapere che tra le tue mani tieni del Solfo, del Mercurio e del Sale.
Se percepisci queste tre cose distintamente, l’una dall’altra, per l’aspetto, il tatto ed il contatto, allora hai finalmente acquisito gli occhi tramite i quali deve vedere il medico”.
Paracelso


Paracelso (1493-1541).
Insigne filosofo e medico del Rinascimento, dedicò l’intera vita allo studio e alla pratica della medicina di cui fu un imprescindibile innovatore.
Pur riconoscendo la grandezza della tradizione seppe ridarle, attraverso una profonda rilettura critica e priva di pregiudizio, nuova attualità filosofica e operatività terapeutica.

Traduttore e curatore
Carlo Conti
Ricercatore e operatore Spagyrico, Naturopata-Heilpraktiker, laureato in Scienze e Tecniche Psicologiche, svolge attività professionale di consulenza e di docenza sui temi inerenti la Medicina Tradizionale Occidentale e le sue applicazioni terapeutiche.
Collabora con case editrici e riviste per la pubblicazione di articoli e testi sulla spagyria e, più in generale, la medicina complementare.
Ha scritto “Fondamenti di Spagyria” e ha tradotto e curato, oltre alla presente opera, il Paramirum di Paracelso (Edizioni Enea)

Torna su